Pubblicato il: 18 Gennaio 2020

FIPAV – PRIMA DIVISIONE: INARRESTABILI – PIVIELLE SCONFITTA NETTAMENTE !!!

Settimo T.se, 17 gennaio 2020 – il girone di ritorno inizia così come era finito quello d’andata. Netta vittoria contro una remissiva Pivielle e primato in classifica consolidato.

PALLAVOLO SETTIMO     3
PIVIELLE                             0
(25-15; 25-18; 25-15)

PALLAVOLO SETTIMO: Biaggi, Bodini (Cap), Boschetto, Correndo (lib), Crovella, Fuochi, Gallo, Mehja, Niglio (lib), Panero, Sacco, Sinisi.
Allenatore: Marco Dal Pont
Dirigente: Luciano Pasini

Nella prima del girone di ritorno sono le ragazze di Ciriè della Pivielle a far visita alle Settimesi lanciate in testa alla classifica del girone A. Dopo la bella vittoria della scorsa settimana, le ragazze di coach Dal Pont sono chiamate ad una conferma contro una formazione che le segue in classifica distanziata di sole 3 lunghezze.

Le padrone di casa si presentano finalmente al completo e dimostrano da subito che la giornata è di “quelle giuste”. Dopo un effimero equilibrio iniziale, Bodini e compagne prendono il volo e chiudono senza fatica il primo parziale sul 25 a 15. Le percentuali in attacco scoraggiano qualsiasi tentativo di rimane in partita per le ospiti.

I set successivi ricalcano esattamente l’andamento del primo. Avvio equilibrato. Allungo e metà set e chiusura perentoria senza mai che il risultato sia in discussione: 25-18 e 25-15 i parziali del secondo e del terzo set che regalano la nona vittoria stagionale alle settimesi e tre punti preziosi per continuare la corsa al vertice in un girone dalla classifica comunque corta.

In quest’ultima gara la squadra ha dato una dimostrazione di maturità e di brillantezza, specie in attacco con tre ragazze in doppia cifra ed una prestazione complessiva di buon livello.

Dopo le ultime due nette vittorie casalinghe, bisognerà dimostrare la stessa attenzione e lo stesso livello di pallavolo anche nelle trasferte che ci aspettano (5 su 8 gare rimanenti) a partire da giovedì prossimo in quel di Venaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*