Pubblicato il: 15 Febbraio 2020

FIPAV – PRIMA DIVISIONE: PALLAVOLO SETTIMO NON PERVENUTA.

Rivara, 14 febbraio 2020 – Dalle stelle alle stalle: dopo l’ottima prestazione di venerdì scorso a Castellamonte, ecco la peggior partita della stagione sul campo del Rivarolo.

FINIMPIANTI RIVAROLO  3
PALLAVOLO SETTIMO      0
(25-19; 25-22; 25-8)

PALLAVOLO SETTIMO: Biaggi, Bodini (Cap), Boschetto, Correndo (lib), Crovella, Fuochi, Gallo, Niglio (lib), Panero, Sacco, Sinisi, Varetto.
Allenatore: Marco Dal Pont
Dirigente: Luciano Pasini

San Valentino amaro per le ragazze della Pallavolo Settimo che, dopo aver giocato una delle migliori partite stagionali sette giorni prima sul campo del Castellamonte, danno vita ad una prestazione nettamente sottotono in quel di Rivara contro le giovani e brave ragazze del Rivarolo.

Inutile cercare alibi o giustificazioni; la prestazione delle settimesi è “inspiegabile” ed ampiamente insufficiente in tutti i fondamentali di gioco. Da subito si capisce che la serata non è delle migliori con una partenza lenta e macchinosa al cospetto di una squadra giovane ed entusiasta. Il primo set vola via senza sussulti, con una timida reazione nel finale che fa pensare alla possibilità di tornare in partita.

Effettivamente il secondo parziale vede le ragazze di coach Dal Pont sempre avanti nel tentativo di entrare in partita e riaprire il match. Sul 22 a 20 per le settimesi è la ricezione a crollare permettendo alle padrone di casa di chiudere il set sul 25 a 22.

La gara delle Settimesi finisce qui. Il terzo set entra di diritto a far parte del museo degli orrori. A nulla servono i cambi e time-out. Le padrone di casa chiudono meritatamente la gara con un perentorio ed umiliante 25 a 8 che la dice lunga sulla prestazione della capolista.

Con questa sconfitta la classifica del girone si accorcia ulteriormente, permettendo comunque alle Settimesi di mantenere il primato solitario con 1 solo punto dal Rivarolo e dall’alto Canavese e 3 punti dal Castellamonte. Nelle prossime 4 gare che restano prima della fine del campionato, bisognerà dimostrare che l’episodio di Rivarolo risulta unico ed irripetibile, a cominciare dalla sfida casalinga con il Reba di venerdì prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*